CROCE E DELIZIA. TORTA SALATA DI NOCCIOLE CON MELANZANE E POMODORINI

torta-salata-nocciole-melanzane-pomodoriniIo amo le torte salate. Mi ricordano la mia infanzia. Mia mamma le preparava spesso. E ogni volta per me era una sorpresa perché, a seconda del momento e degli ingredienti a disposizione, ogni torta era unica,  diversa da quella precedente e da quella successiva. Fantasia allo stato puro. Ogni volta mamma inventava qualcosa di nuovo. Il ripieno poteva essere erbette e ricotta, prosciutto e mozzarella, asparagi e uova, riso e zucchine, carciofi e pecorino. Il guscio poteva essere pasta sfoglia, pasta brisè o pasta con olio extravergine. E potrei andare avanti per ore. Ai miei occhi di bambina quel tripudio di sapori e colori, racchiuso in un gusto friabile e burroso faceva davvero un effetto festaiolo. Che delizia!

C’è da dire, però,  che la torta salata è ottima per una famiglia mediamente numerosa e/o mediamente affamata. Per me, che per parecchi giorni della settimana sono sola, non è proprio il massimo, a meno che io non voglia affogare i dolori nel cibo e sbafarmela tutta in una sola volta. Ma, per fortuna, non sono arrivata ancora a questo punto. In verità, di recente, ho risolto anche questo problema perché ho provato a surgelarne qualche porzione e ho visto che, una volta scongelata e riscaldata in forno, la torta è ancora ottima.Quindi la vera croce non è questa..

La vera croce della torta salata è un’altra…

torta-salata-nocciole-melanzane-pomodoriniDi solito mamma preparava la torta il pomeriggio presto, prima di tornare al lavoro, in modo da avere tutto già pronto al suo rientro. Sarà per questo che, nel mio immaginario, la torta salata trova la sua massima espressione la sera, per cena, solo ed esclusivamente per cena.

Questo pregiudizio, questa fisima, questa fissazione – chiamatela come volete – si è accentuata da quando “provo” a fare la foodblogger…E voi direte: perché? E io rispondo: perchééééé? LA LUCE!!!! Il problema è la LUCEEEE!!! Eh si….perché una povera foodblogger deve fotografare!! E deve fotografare con la luce naturale!!  E, se la sera diventa buio alle quattro, come si fa?!.. Per questo finora non avevo mai postato torte salate sul blog.

E allora una poveretta che fa? Aspetta tempi migliori, aspetta la primavera che, per quanto stenti davvero ad arrivare, ci sta già regalando ore di luce in più. Per inaugurare la “stagione” delle torte salate ho deciso di utilizzare una ricetta che mi ha subito colpita. Per due motivi. Per prima cosa perché è semplice e nello stesso tempo sofisticata e poi perché nell’impasto ci vanno 50 grammi di nocciole, che – guardacaso – avevo in dispensa e dovevano essere consumate.

E allora: torta salata di nocciole con melanzane e pomodorini. La ricetta è quella del volume Cucina vegetariana della collana Scuola di cucina, con la sola differenza che io ho voluto renderla un attimo più strong utilizzando la mozzarella di bufala al posto della mozzarella di latte vaccino. Eccovi, quindi, la ricetta.

torta-salata-nocciole-melanzane-pomodorini

TORTA SALATA DI NOCCIOLE CON MELANZANE E POMODORINI

…………………………

INGREDIENTI:

  • 150 g di farina 0
  • 50 g di nocciole
  • acqua tiepida q.b.
  • 300 g di melanzane lunghe
  • origano q.b.
  • 150 g di pomodori ciliegini
  • 4 foglie di basilico
  • 150 g di mozzarella di bufala
  • 2 cucchiai di fiocchi di avena o pangrattato
  • olio evo
  • sale

…………………………

COME SI FA:

  1. Tostate le nocciole per 10 minuti nel forno a 180 gradi. Tenetele sempre d’occhio per evitare che si brucino. Tiratele fuori dal forno e lasciatele raffreddare. Frullatele con una presa di sale.
  2. Mettete sulla spianatoia la farina, le nocciole tritate e al centro 2 cucchiai di olio. Iniziate ad impastare aggiungendo acqua tiepida fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Coprite il panetto e lasciatelo riposare per 30 minuti.
  3. Nel frattempo ungete una teglia antiaderente con 2 cucchiai di olio. Tagliate a tocchetti la melanzana e fatela rosolare per 10 minuti. Fuori dal fuoco, condite le melanzane con l’origano.
  4. Tagliate i pomodori a spicchi e conditeli con olio, sale e il basilico spezzettato. Tagliate la mozzarella a tocchetti.
  5. Tirate la sfoglia direttamente su un foglio di carta da forno. Sistemate la sfoglia insieme al foglio di carta da forno direttamente in una teglia da 25 cm.
  6. Distribuitevi sopra i fiocchi di avena e poi le melanzane. Proseguite con la mozzarella e i pomodori. Ripiegate sul ripieno i bordi dell’impasto. Infornate in forno preriscaldato a 200 gradi per 20 minuti. Servite la torta tiepida o fredda.
Annunci

17 pensieri su “CROCE E DELIZIA. TORTA SALATA DI NOCCIOLE CON MELANZANE E POMODORINI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...